Le migliori carte di credito per i nomadi digitali


INDICE:


La via più semplice per nomadi digitali e i viaggiatori

Qual è la migliore carta di credito per nomadi digitali, liberi professionisti e Forex Trader? In questo articolo andremo a scoprire insieme un mondo sommerso di conti bancari e carte di credito/debito che esulano dai normali circuiti bancari (no, non come non pagare le tasse!). Un mondo lontano dall’opinione pubblica ma che, d’altra parte, è pane quotidiano per molti professionisti che lavorano con il digitale.

Le spese bancarie durante i viaggi e le residenze all’estero (e non solo) sono potenzialmente una delle cose più esasperanti dello stile di lavoro da remoto. Se sei in vacanza per un paio di settimane, in molti casi è facile acquistare la valuta di cui hai bisogno prima di partire e basta. Ma se sei in viaggio per 6 mesi, al contrario, di certo non è fattibile portare con te una somma di denaro considerevole, mentre scegli a quale circuito bancario affidarti. 

Da viaggiatore e nomade digitale che ha avuto il proprio conto in banca devastato dalle spese bancarie internazionali, dunque, mi fa molto piacere condividere ciò che ho imparato in questi anni con voi! 

Scopriamo insieme nell’articolo, quindi, come scegliere le migliori carte di di credito/debito per viaggiare, per i nomadi digitali e per i digital workers che lavorano da remoto.

nomadi-digitali-ewallet

Una nota sulle carte di debito

Per quelle persone che vogliono semplicemente usare una carta di debito all’estero, non bisogna disperare! Ci sono alcune opzioni eccellenti sul mercato che sono ottime per i viaggiatori. Quello che ti serve, infatti, è una soluzione che ti consenta di prelevare la valuta estera e utilizzare la tua carta senza pagare una fortuna ogni volta.

Diversi Paesi avranno diversi conti bancari disponibili, quindi fai sempre le tue ricerche, ma con l’ascesa di servizi bancari globali come Transferwise e Revolut (Europa), troverai sicuramente un conto che funziona per te e per le tue esigenze di viaggio.

Una nota sulle carte di credito

Le carte di credito possono offrire alcuni vantaggi davvero fantastici per i nomadi digitali. Gli acquisti regolari e quotidiani possono farti accumulare punti che puoi utilizzare per l’alloggio o i voli e puoi ottenere sconti di ogni sorta in tutto il mondo. Normalmente riceverai anche un’assicurazione di viaggio che potrebbe essere utile o meno a te, ma che è sempre meglio avere.

Un avvertimento: se non sei abituato a gestire soldi in questo modo, dovresti cercare di pagare l’intero saldo ogni mese. In questo modo eviterai le forti spese che gli interessi generalmente comportano quando si utilizzano le carte di credito. Controlla sempre tutto e leggi termini e condizioni della tua banca. Ma voi lo sapete già.

Ma andiamo a vedere insieme le migliori soluzioni per Stati Uniti d’America e Europa.


Se lavorate e vi muovete in America…

Charles Schwab

Debito – Rete: Visa / Plus – Tassa annuale? No

I migliori vantaggi: Nessun addebito per le transazioni estere; commissioni bancarie di terzi rimborsate. Se sei un americano, dunque, Charles Schwab è fantastica. Ti rimborsano le commissioni bancomat in tutti i paesi e puoi pagare praticamente ovunque.

Alcuni della nostra comunità di nomadi digitali hanno raccomandato un conto corrente presso Charles Schwab. Il Conto investitori ad alto rendimento ti rimborsa le commissioni bancomat e non vi sono commissioni per un numero illimitato di transazioni estere.

Puoi tenere traccia di tutto ciò che è conveniente e collegarlo al tuo Apple Pay / Google Pay / Samsung Pay / Microsoft Wallet. Ti spediranno anche una nuova carta di debito gratuitamente e in pochi giorni se la perdi all’estero! Un sogno per i viaggiatori statunitensi! 

Noi siamo in Europa, MichyDev… tranquilli che ci arriviamo! 

Chase Sapphire

Credito – Rete: Visa – Tassa annuale? Sì

Questa carta ha un costo annuale di $ 450, quindi vorrai assicurarti che i vantaggi di cui effettivamente usufruisci ne valgano la pena.

I migliori vantaggi: 3x punti relativi alle spese di viaggio e ristorazione in tutto il mondo. Fino a $ 300 crediti per acquisti di viaggio addebitati. Trasferimento di punti 1:1 con compagnie aeree e catene alberghiere partecipanti. Nessun costo di transazione estera

La carta di credito Chase Sapphire Reserve sembra, inoltre, l’opzione più brillante per chi decide di affidarsi a questo circuito bancario.

Capital One Venture

Credito – Rete: Visa – Tassa annuale? Sì: $ 0 per il primo anno e successivamente $ 95.

I migliori vantaggi: nessun costo di transazione estera. Premi illimitati: guadagni 2 miglia per dollaro speso. I nuovi clienti ottengono 50.000 miglia aeree se spendono oltre $ 3000 nei primi tre mesi. Capital One ha sempre delle offerte abbastanza buone che si rinnovano di tanto in tanto e, inoltre, alcuni miei colleghi la hanno raccomandata più di una volta come un’ottima carta di credito con la quale viaggiare. Ha, insomma, delle recensioni fantastiche! Io non l’ho mai provata… voi?

E adesso passiamo al ragionamento che ci interessa più da vicino: le migliori carte di credito/debito per viaggiare e per chi lavora da remoto in Europa.

n26-carta

Se lavorate e vi muovete in Europa…

Revolut

Debito – Rete: Visa / Mastercard – Tassa annuale? No: ma quando vuoi aggiornare il tuo account devi pagare. Puoi pagare anticipatamente l’anno per risparmiare, oppure puoi pagare £ 6,99 al mese.

Una delle aziende in più rapida crescita nella nostra lista, Revolut, non è sicuramente l’unica opzione che hai per le esigenze di business banking internazionale, ma potrebbe essere una delle migliori. Questa banca con sede nel Regno Unito consente ai clienti di trasferire denaro attraverso 26 diversi tipi di valuta al tasso interbancario.

I migliori vantaggi di Revolut e i costi? Nessuna commissione di cambio per 150 valute. Prelievi bancomat gratuiti fino a £ 200 / € 200 al mese o € 400 al mese se si ottiene un account premium. Se ti trovi in ​​Europa, insomma, sei un vincitore con Revolut. Tutto è controllato tramite un’app facile da usare e da capire.

Io personalmente ho Revolut e la adoro già. Se decidi di eseguire l’upgrade e diventare premium, poi, con circa circa 9 Euro mese ottieni un sacco di altre fantastiche funzionalità di sicurezza per aiutarti a mantenere i tuoi soldi al sicuro mentre viaggi.

Scopri REVOLUT qui!

N26

Debito – Rete: Mastercard – Tassa annuale. No

È possibile ottenere un account gratuito ma è possibile eseguire l’aggiornamento a € 9,90 al mese per ulteriori vantaggi.

I migliori vantaggi e i costi di N26? Nessuna commissione di cambio. Disponibile in vari paesi europei. 5 prelievi bancomat gratuiti al mese. Se non riesci a ottenere Revolut, la N26 card è davvero la migliore alternativa. Anche perché l’azienda si sta espandendo in altri Paesi, e presto sarà disponibile anche nel Regno Unito e negli Stati Uniti. Ancora una volta, come nel caso di Revolut, se si sceglie di aggiornare il proprio account sulla N26 mobile Bank (con un click sullo smartphone, in pratica) si ottiene l’accesso a molte funzioni extra in materia di sicurezza.

Per saperne di più sulla N26 Mastercard e vedere se riesci a trovarla dove vivi, dai un’occhiata qui.

Skrill

Skrill Italia ti consente di inviare denaro ad altri utenti e ricevere pagamenti senza difficoltà. Configurare un account con Skrill è piuttosto veloce e, inoltre, è anche facile da usare.

La ricezione di denaro nel tuo account Skrill è gratuita. L’invio di denaro a un indirizzo e-mail o un altro portafoglio Skrill costa l’1% dell’importo inviato, con un addebito limitato a € 10. Una volta ricevuto il denaro, inoltre, puoi scegliere come desideri prelevarlo o spenderlo: direttamente sul tuo conto bancario o carta Visa, oppure accedendo tramite la tua Skrill Card Prepaid MasterCard®, ad oggi presente con oltre 1,9 milioni di bancomat MasterCard in tutto il mondo.

L’unica restrizione è che il mittente e il destinatario della transazione necessitano di un conto ciascuno per i trasferimenti di denaro. A parte questo, vediamo le caratteristiche speciali di Skrill, che la rendono una delle migliori carte per nomadi digitali e location indipendent del mondo:

  • Trasferimento da account a account per uso personale
  • Carta di credito prepagata allegata all’account
  • Disponibili soluzioni di pagamento per le imprese
  • Tasse:1,90% del totale speso, limitato a € 20
  • Nessuna commissione sul pagamento ricevuto

Prova SKRILL iniziando da qui!

pagare-meno-tasse-nomadi-digitali

Neteller: la preferita dei broker e dei Forex Trader

L’ho detto e ridetto nel corso del mio blog MichyTrading: quando si sceglie un broker Forex, è fondamentale svolgere le proprie ricerche e assicurarsi che il broker sia affidabile e regolamentato. D’altra parte, quando si tratta di scegliere un sistema di pagamento, dovrebbe essere fatta la ricerca con lo stesso criterio, in modo tale da poter essere sicuri di pagare il minor numero di commissioni e ottenere il servizio più affidabile e sicuro. 

A seguito del crollo della Liberty Reserve all’inizio di quest’anno, i trader sono più consapevoli che mai sulla scelta di un’opzione di pagamento sicura. E giustamente, direi. Fortunatamente ci sono diverse opzioni, tra cui appunto Neteller, che già da qualche tempo è diventata uno dei sistemi di pagamento online più affidabili e rispettabili al mondo. 

Da oltre un decennio, infatti, Neteller fornisce a privati ​​e imprese commerciali un metodo sicuro per spostare denaro da un luogo a un altro in modo rapido e semplice da eseguire. Oggi l’azienda è una delle più grandi e indipendenti al mondo per trasferimento di denaro, con oltre 1 miliardo di dollari di transazioni all’anno.

Perché è uno dei metodi di pagamento preferiti per i Trader Forex? L’eWallet è disponibile in 13 lingue, 19 valute e offre una serie di opzioni locali per depositare e prelevare denaro online in quasi 200 paesi. Insieme alla Net + Prepaid MasterCard che utilizza 8 diverse valute – GBP, USD, EUR, CAD, SEK, DKK, AUD e JPY – il trasferimento di fondi per le negoziazioni Forex in qualsiasi parte del mondo è conveniente e affidabile.

Effettuare transazioni e trasferimenti con Neteller, inoltre, può anche diventare redditizio, grazie agli account VIP che ti consentono di guadagnare non appena si raggiunge un livello di attività.

Bunq

Debito – Rete: Mastercard

Questa banca olandese è disponibile solo per i residenti nell’Unione Europea (UE), ma è una scelta attraente per i nomadi digitali che cercano un modo completo per gestire il proprio denaro all’estero. È anche gratuita, almeno con il tipo di account di base.

Sebbene i servizi bancomat e i trasferimenti bancari non siano inclusi, Bunq funziona bene con un numero di conto bancario internazionale (IBAN), Mastercard o conto Maestro. I clienti possono ottenere una Mastercard prepagata e sono autorizzati trasferimenti gratuiti anche per gli utenti Monzo (prosegui la lettura dell’articolo). Puoi persino ricevere notifiche sulle tue abitudini di spesa, mentre la banca sta già lavorando per espandere i suoi servizi e passare ad un livello superiore.

Monzo

Una delle banche più popolari del suo genere nell’UE, Monzo è anche una delle opzioni più versatili nella mia lista. I clienti possono usufruire del proprio servizio tramite il proprio account gratuito, una carta di debito o un’applicazione mobile, il tutto con costi aggiuntivi minimi o nulli. Monzo è disponibile solo su dispositivi mobili e la sua app include servizi sofisticati come la gestione del budget e le funzionalità di controllo degli abbonamenti.

Gli utenti di Monzo, inoltre, godranno della tariffa Mastercard e verranno risparmiate eventuali commissioni di cambio sulla carta (indipendentemente dalla valuta utilizzata). Ci sono solo alcune limitazioni – come una restrizione ai prelievi bancomat – ma la flessibilità per i nomadi digitali che lavorano in remoto è un punto culminante in sé e per sé.

Leopay

Leopay non è una banca tradizionale, ma funziona come un conto di e-wallet, offrendo la flessibilità di avere un IBAN disponibile in diverse valute. Se la tua attività remota si occupa di transazioni internazionali, probabilmente in Leopay troverai è una risorsa straordinaria per facilitarti il lavoro. 

Il servizio di Leopay è aperto anche ai clienti che non sono attualmente residenti nell’UE e le sue tariffe mensili sono sostanzialmente inesistenti. Inoltre, la società presenta un elenco completo di caratteristiche irresistibili, tra cui l’assenza di determinate commissioni (come la tassa di cambio su Mastercard), la flessibilità di prelevare da qualsiasi bancomat e monitoraggio delle spese, nonché i rapporti di spesa.

TransferWise

Come Leopay, TransferWise non è una banca tradizionale, ma offre conti e-wallet integrati con i codici IBAN e Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication (SWIFT). Per coloro che fanno affari in Europa e anche negli Stati Uniti, funziona più o meno come una banca locale (meno i prelievi bancomat).

Non è prevista alcuna commissione mensile per l’account, mentre si applica solo una piccola commissione al cambio di valuta. Con oltre 25 opzioni valutarie, TransferWise sta diventando uno dei servizi più utilizzati nel suo genere, facilitando il trasferimento di fondi da parte dei nomadi digitali senza ulteriori complicazioni.

revolut-card

Una questione fiscale e di residenza…

Il lavoro a distanza ci sta costringendo a mettere in discussione il modo in cui funzionano le nostre istituzioni governative classiche. A chi dobbiamo le nostre tasse da lavoratori in remoto? Possiamo non pagare le tasse? In che modo tutte le parti assicurano che vengano considerati i documenti fiscali corretti e applicate le leggi adeguate quando i lavoratori vengono assunti da Paesi diversi o lavorano in più di una regione durante l’anno?

In che modo i lavoratori remoti, siano essi autonomi o a tempo pieno, inoltre, possono assicurarsi di adempiere ai propri obblighi fiscali quando lavorano all’estero o per aziende di altri Paesi? Ma, sopratutto…

Dove pagare le tasse se si lavora all’estero e quale è la regione dove si pagano meno tasse in remoto? 

Dipende. Potresti avere obblighi fiscali verso il tuo paese di residenza indipendentemente da dove vivi o sei domiciliato (ciò avviene ad esempio per i cittadini statunitensi). E dipende anche da quanto guadagni o ti aspetti di guadagnare. A volte la creazione di una società per la tua azienda può essere più efficiente rispetto ad una gestione come libero professionista.

Viaggiando tanto e confrontandomi con persone che lavorano e pagano le tasse in diversi Paesi, comunque, ho stilato una personale classifica delle zone europee dove conviene risiedere e pagare le tasse e dove il rapporto tra lavoro autonomo occasionale e limiti di pagamenti è più agevolato.

In Europa, per non pagare le tasse uno sproposito, abbiamo: 

  • le Canarie, sia come azienda che come libero professionista
  • Bulgaria
  • Malta
  • Gibilterra
  • Monaco
  • Montenegro
  • Cipro
  • Kazakhstan
  • Lussemburgo
  • Italia (incredibile vero?) ma solo se rientri nel Regime Forfettario e nel Regime Forfettario 2019 Agevolato

Idealmente, comunque, conviene parlare con un consulente locale nel Paese dove risiedi o, meglio ancora, del Paese per il quale ti stai informando. Anzi, come è successo a me personalmente, conviene anche chiedere a più di uno fino a quando non trovi quello più adatto a te e pronto ad ascoltare tutte le tue esigenze. Approfondirò questo argomento nei prossimi articoli del blog.


In conclusione… quale carta scegliere?

Come vedete, spesso i nomadi digitali scelgono in base alle loro necessità le opzioni che più si addicono loro. E nelle carte/ conti citati potrebbero esserci alcuni dei conti bancari aziendali più utili per i nomadi digitali, i lavoratori autonomi ma anche i viaggiatori.

Assicuratevi sempre di capire se un determinato account è adatto alle vostre esigenze specifiche prima di impegnarvi con qualsiasi banca, anche se “smart”.

Personalmente, io ho e uso regolarmente N26, Skrill, Revolut e Neteller. Ma voglio continuare a provarne altre, anche per capire come si differenziano tra loro e per dare un servizio migliore ai miei lettori.

Se avete ancora domande su quali migliori conti bancari aziendali europei esistono per i nomadi digitali e i liberi professionisti, non esitate a contattarmi! 

Sono o non solo la vostra soluzione a tutto?


MichyDev Team

Sigue y Me gusta 🙂

Da 1000€ a 240k: come diventare un trader di successo


INDICE:


300k di Gain con un conto da 10k…

Spesso e volentieri sentiamo parlare di trader e di trading online. Questo tipo di investimento viene offerto oggi da diversi broker che, per farsi pubblicità, diffondono messaggi poco consoni alla finalità del trading. 

Sappiamo bene che il trading online è un sistema di investimento che ti permette di operare sui mercati finanziari, e che grazie a questo tipo di gestione finanziaria oggi si può investire ed ottenere successo in questo nel campo. Tuttavia, molta attenzione deve essere prestata nel momento in cui si vuole iniziare ad operare nel trading online.

Vediamo come ha fatto Gianluigi, il giovane trader del quale parlerò in questo articolo, a passare dai 300k di Gain iniziando con un conto da 10k. La sua storia, comunque, sarà il primo di una lunga serie di esempi virtuosi che ho deciso di ospitare su questo blog. Ragazzi che della passione del trading hanno fatto la loro professione, e che la rispettano lavorando sodo e seriamente. Ma andiamo a conoscere intanto Gianluigi! 

fx-blue-trader-professionista

La storia di Gianluigi

“Mi chiamo Gianluigi Ventre e sono un giovane trader. Ho iniziato in questo settore nel 2013 quasi per gioco e, dopo le prime truffe ricevute, ho capito che c’era tanto fumo in giro, gente che cerca di vendere corsi a prezzi assurdi e senza un minimo di risultati certificati. Non mi piaceva quel mondo, anche se il trading rappresentava per me pura adrenalina e passione. Per questo decisi che non ci avrei rinunciato, convinto che un’altra idea di trading era non solo possibile ma anche doverosa a gente come me che ci credeva davvero. 

Dopo circa due anni di studio e tanti soldi persi, dunque, sono riuscito a portare un conto da 1000€ a 4000€ in due anni… impresa che non è stata di certo facile ma che, quando ci sono riuscito, mi ha reso molto orgoglioso. Dopo questa esperienza ho continuato a fare trading con determinazione, e con una partenza di 15.000€ sono riuscito a portare il mio conto al 100% gain nel giro di 6 mesi! 

fx-blue-trader-professionista

I miei dati certificati sono finiti sotto gli occhi di un fondo d’investimento cipriota, e sono stato contattato per una proposta di lavoro seduta stante. Il mio sogno stava diventando velocemente realtà! Ho ricevuto una buona offerta, che ho accettato senza pensarci su, e mi sono ritrovato a gestire un conto di 100k che, e dopo poco più di un anno, sono riuscito a moltiplicare facendo il 240%! 

Sì, hai capito bene! Sono riuscito a chiudere con 240.000€ di utile (tutto certificato su Myfxbook e fxblue, le piattaforme che rendono ufficiali i risultati del trading).

Non ci credete? Ecco i miei grafici Forex con i risultati ottenuti:

fx-blue-trader-professionista2

Dopo questa grande esperienza non mi sono di certo fermato, riuscendo nell’impresa di aprire un mio fondo di investimento e, infine, un broker tutto mio! Da sogno a realtà in poco più di 7 anni! 

Attualmente vivo a Gran Canaria, lavoro come trader certificato, gestisco una Academy di Trading Forex online e progetto anche software per il trading automatizzato. Ho lanciato nel mercato Indicatori Forex e Expert Advisor per un trading  più semplice e alla portata di tutti coloro che, come me, hanno la passione per il Forex trading!”

Scopri l’indicatore di Gianluigi qui!

E riguarda tutti i suoi grafici Forex con i risultati in chiaro sul suo conto Fxblue!

fx-blue-trader-professionista3

Il trading online: un campo scivoloso ma eccitante

Se è vero che con il trading online si possono ottenere degli ottimi guadagni, come è successo a Gianluigi, è pur vero che si può perdere tutto il capitale investito in breve tempo, specie se si lavora senza “metterci la testa”. Statisticamente, infatti, il 95% dei trader è perdente, mentre quel 5% che resta non solo è vincente, ma guadagna tutto il restante 95%.

Questo scenario avviene ogni giorno, specie perché sono tanti i trader e gli improvvisati il cui obiettivo non é tanto imparare un mestiere eccitante o far crescere il proprio capitale e guadagnare online con una rendita passiva di non poco conto, quanto fregare i soldi al prossimo e arricchirsi a tutti i costi. Un tale ordine di pensiero, del resto, è stato la rovina di una professione che, al contrario, se fatta con passione, può regalare dei picchi personali notevoli e dei quali andare orgogliosi. Proprio come quelli che vi ho appena raccontato in questo articolo. 


Si può diventare ricchi con il trading online? 

Molta gente c’è la fatta! Tantissima altra gente, invece, ha dovuto abbandonare  per i motivi che abbiamo visto precedentemente…

Eppure, non bisogna aver paura di intraprendere questa professione: grandi tappeti di gloria sono pronti ad essere spiegati per tutti coloro che si impegnano, si gettano anima e corpo e si dedicano a questa formazione con passione e serietà! 

Se studi e ti applichi, insomma, anche tu potresti diventare un giorno uno dei trader più ricchi al mondo. Scopriamo, dunque, come generare una rendita passiva con il Forex Trading! 

scuole-di-trading-online

Come diventare trader: le scuole online

Se stai leggendo questo articolo probabilmente ti interessa il Forex trading, e forse stai anche cercando di capire come diventare uno dei trader di successo italiani? Beh, sei nel posto giusto! In questo paragrafo cercherò di spiegarti i benefici di seguire una scuola di trading online (ce ne sono tante anche gratuite) e lavorare per costruire la tua rendita passiva anche partendo da zero. 

Ponto a imparare come negoziare Forex? 

Il mercato dei cambi (noto anche come Forex o FX) è uno dei mercati più interessanti e frenetici del mondo finanziario. Sebbene storicamente il Forex sia stato il dominio di grandi istituzioni, banche centrali e individui con alto reddito, lo sviluppo della rete e di connessioni sempre più veloci ha permesso all’individuo medio interessato al trading di essere finalmente coinvolto e poter trarre profitto dal trading online.

Ecco perché seguire una scuola di trading online può permetterti di accedere ad un tesoro di informazioni a portata di tutti, ma che possono rendere ricchi solo i più seri e temerari!  

Che cos’è il Forex trading, il trading delle valute?

Il trading di valute è l’atto di fare previsioni basate su minuscole variazioni nell’economia globale e di acquistare e vendere, di conseguenza, le valute stesse. Il tasso di cambio tra due valute è il tasso al quale una valuta verrà scambiata con un’altra.

I trader Forex utilizzano i dati disponibili per analizzare valute e Paesi come farebbero per le aziende, utilizzando quindi le previsioni economiche per farsi un’idea del valore reale della valuta e di eventuali variazioni sulle quali poter guadagnare.


I vantaggi del trading Forex

A differenza delle azioni e del giocare in borsa, le negoziazioni Forex hanno commissioni elevate e bassi ingressi. Ciò nonostante, ai nuovi operatori Forex viene sempre consigliato di adottare un approccio prudente e di utilizzare i blocchi, come lo stop-loss, per ridurre al minimo le perdite. L’elevata leva finanziaria, che dovrebbe essere applicata con prudenza, offre agli operatori l’opportunità di ottenere risultati importanti con molto meno capitale del necessario per altri mercati. 

Il trading Forex, dunque, richiede formazione e strategia, ma può essere un campo redditizio per le persone che cercano uno sforzo a rischio inferiore. L’apprendimento del trading di valuta offre ai trader una serie di nuove interessanti opportunità in cui investire.

vantaggi-del-forex-trading

Cosa puoi imparare con le lezioni di trading Forex

  • Come fare Forex nel modo più sicuro e pulito possibile 
  • Ad analizzare il mercato globale e scegliere le giuste coppie di valute per i tuoi obiettivi di trading
  • A tracciare e capitalizzare le mosse del mercato anche se non hai accesso a ricerche complete sulle condizioni di mercato sottostanti
  • A comprendere la differenza tra Forex e trading azionario e come usarli entrambi in armonia
  • A negoziare Forex utilizzando gli strumenti e il software più recenti e fare previsioni basate su un’attenta formazione da parte dei professionisti

Ecco una Academy online di Trading Forex che fa al caso tuo! 

Sei pronto per iniziare la tua Accademia del Trading e diventare uno dei Trading Forex italiani più forti? Scrivimi per capire insieme come fare trading o contattami per saperne di più! 


MichyDev Team

Sigue y Me gusta 🙂

INDICATORI DI VOLUME MT4 FOREX


INDICE:


Il fascino dei volumi di mercato

I trader sono sempre stati affascinati dal volume di un mercato. Varie strategie di trading di volume sono apparse e si sono evolute nel corso del tempo, proprio per questo desiderio di scoprire le tecniche e le strategie più redditizie nel forex trading (ma non solo). Mentre il volume del Forex è un concetto complicato, però, esistono indicatori di volumi Forex che sono semplici da mettere in atto e che possono garantire delle buone rese per i trader pro! 

Un indicatore di volume utilizzato dai Trader MT4 è simile a qualsiasi altro indicatore di volume di altri mercati. Quando i trader si concentrano sul volume, dunque, vogliono individuare i segreti del mercato oppure, dove investire denaro intelligente nella compra/ vendita delle valute o dei beni.

Sappiamo tutti che il mercato Forex è molto complesso. D’altra parte, però, la sua liquidità è la più grande del mondo: oltre cinque trilioni di dollari scambiati nel volume Forex giornaliero rappresentano sicuramente qualcosa, anche se è un mercato instabile e soggetto a importanti fluttuazioni anche quotidiane.


Gli indicatori di volume Forex sono molto complessi

Per il Trader Forex, le strategie di volume trading sono un po’ più complicate di altre strategie. E c’è una ragione per questo.

Mentre altri indicatori / oscillatori hanno un’interpretazione semplice, quella dell’indicatore di volume è relativa e dipende dal trader. Pertanto, l’indicatore di volume MT4 è soggetto a interpretazione. Ciò nonostante, esistono anche diverse strategie di indicatori di volumi Forex che i Trader devono conoscere, oltre ai vari indicatori che utilizzano il volume del mercato.

Questo articolo, dunque, mira a scoprire il modo migliore per utilizzare il volume Forex e anche i migliori indicatori Forex MT4 da impiegare. Ecco di cosa parleremo nello specifico:

  • I diversi modi in cui utilizzare l’indicatore di volumi Forex MT4
  • Come utilizzare il volume segmentato nel tempo – uno dei modi migliori per individuare inversioni
  • Perché l’indicatore di analisi della diffusione del volume è uno strumento di trading tanto potente e come utilizzarlo nel mercato Forex
  • Come negoziare con l’indicatore del volume di bilancio
  • Alcuni trucchi di trading Forex quando si utilizza l’indicatore dei volumi Forex di Chaikin
indicatori-di-volume-Forex

Che cos’è esattamente il volume Forex e perché è così importante?

Il volume del Forex è il totale di scambi durante un dato periodo di tempo. Se un trader rileva alcuni movimenti ricorrenti nell’andamento del volume, allora è possibile individuare l’emergere di un trend proprio come si fa già con il prezzo di un determinato bene. Ecco perché è così importante: quando diminuisce, infatti, è molto probabile che lo faccia anche il prezzo (e viceversa). Osservare il volume, quindi, ci dice tanto e ci aiuta a capire il momento nel quale acquistare o vendere un asset.

Eppure, lavorare con il volume Forex non è così semplice. Il volume Forex che il trader vede, infatti, è solo quello scambiato dal suo broker e quindi la sua dashboard mostra l’attività di trading degli investitori con il broker stesso, e non il mercato nella sua interezza.

Tuttavia, esistono alcune strategie di volume trading che sono diventate molto popolari tra i Trader Forex. Mentre l’indicatore di volume della piattaforma MT4 offre non si riferisce all’intero mercato, infatti, può fungere però da proxy. 

I trader si affidano al volume di tick del broker per fornire una stima del volume effettivo. Per questo motivo, esistono vari modi per utilizzare l’analisi del volume per individuare operazioni redditizie.


Come lavora un indicatore di volume Forex

Come regola generale, un indicatore del volume viene in genere utilizzato insieme all’analisi dei prezzi. Pertanto, gli operatori lo usano per individuare la forza di una tendenza.

L’interpretazione dell’indicatore di volume della piattaforma Metatrader 4 classica è molto semplice. L’aumento dei volumi commerciali segnala un’attività rialzista mentre, naturalmente, quelli che cadono mostrano debolezza. 

Il mercato Forex di oggi crea diversi schemi su un grafico. A causa dei tipi di ordini automatizzati, poi, il mercato fa mosse diverse rispetto a prima. Ciò significa che il classico indicatore di volume nell’analisi tecnica non rifletterà il vero stato del mercato. Di conseguenza, sono comparsi diversi tipi di oscillatore, anche se i trader si preoccupano più del volume che non degli oscillatori di volume stessi. In realtà, gli oscillatori di volume offrono informazioni molto più preziose degli oscillatori di prezzo. Gli oscillatori di volume non viaggiano in territori ipercomprati o ipervenduti come quelli classici, ma sono costruiti in un modo diverso.

I più popolari cercano di identificare il posizionamento dei “grandi” sul mercato Forex, per comportarsi di conseguenza


Come usare l’indicatore di volume MT4 Forex

I trader si preoccupano delle informazioni fornite dall’indicatore dei volumi Forex, che mostra un potenziale interesse di domanda in momenti diversi nel tempo. L’interpretazione standard, dunque, è quella di analizzare una tendenza con l’indicatore del volume. In realtà, gli operatori analizzano l’attività complessiva del mercato, e non solo una tendenza.

Ad esempio, una delle migliori strategie di trading di volume guarda al calo del volume mentre i prezzi aumentano. Questo è un segno di debolezza di tendenza. Come tale, i trader sembrano lasciar svanire quella mossa, oppure lavorare per vendere allo scoperto.

L’indicatore di volume offerto dalla piattaforma di Trading MT4, quindi, è capace di individuare l’inizio di una tendenza. Se l’indicatore registra una “attività insolita” rispetto alle altre barre del volume, infatti, questo è un segnale di forte domanda. Pertanto, non c’è da meravigliarsi che sia iniziata una forte tendenza. 

Ma questo meccanismo funziona il cento per cento delle volte? Poiché il volume è relativo al mercato Forex, soggetto a forti oscillazioni, la risposta è no. Tuttavia, se gli operatori comprendono il calcolo dell’indicatore del volume, comprendono anche il mercato. Ecco la formula:

Indicatore volume = valore totale / numero di transazioni durante un determinato periodo

Pertanto, non c’è da meravigliarsi se gli operatori sono sempre alla ricerca di picchi di volume, perché segnalano dei punti di svolta in arrivo.

Come-usare-indicatore-di-volume-MT4-Forex

L’indicatore di volume segmentato nel tempo 

Uno degli oscillatori di prezzo e di tempo più popolari è lo Stocastico di George Lane, che è stato sviluppato negli anni ’50 e riflette lo stato del mercato in quegli anni. Tale oscillatore, che è stato limitato dal mercato per diversi anni, funziona con condizioni di ipercomprato e ipervenduto.

Tuttavia, un oscillatore di volume non ha livelli di ipercomprato o ipervenduto ma ha, al contrario, una linea semplice. Questa linea funge da livello di oscillazione per garantire una maggiore sicurezza, e per questo motivo funziona bene anche per una coppia di valute Forex.

Il Time Segmented Volume (TSV)

Uno dei migliori oscillatori del volume Forex segmentato nel tempo è il Time Segmented Volume (TSV) di Don Worden, che rileva dove c’é una grande attività di mercato o meno. Di conseguenza, il TSV differisce dall’indicatore di volume offerto da MT4, ed è anche più preciso.

Una delle migliori strategie di trading di volume con TSV è quella di cercare le divergenze tra il prezzo e l’indicatore del volume. Mentre il prezzo effettivo ha registrato un secondo minimo, il TSV non lo ha ancora confermato. Questo è il potere di questo indicatore di volume Forex: mostra un Breakout ancora prima che accada.

Statisticamente, l’80% di tutti gli ordini di mercato ora è completamente automatizzato. E ciò rende difficile leggere un modello grafico. Di conseguenza, le configurazioni di analisi tecniche tradizionali non funzionano come prima. Il trading è cambiato, specie da quando il trading automatico è cresciuto in popolarità.

Per questo motivo, anche il modo in cui un mercato ha toccato picchi bassi o alti è cambiato. L’indicatore di volume classico offerto dalla piattaforma di trading MT4, dunque, non è quindi più sufficiente. Ci vuole un altro tipo di analisi.

time-Segmented-Volume-TSV

Analisi dello spread di volume 

Volume Spread Analysis, o VSA come è anche noto, è una potente teoria del trading moderno, si occupa di interpretare le candele in base al loro volume.

Williams, Wyckoff, Livermore… tutti hanno avuto un ruolo importante nell’evoluzione della VSA. In effetti, il termine VSA è stato usato per la prima volta da Tom Williams per descrivere i metodi di trading che ha usato dopo una serie di tentativi ed errori.

Ma cos’è la VSA? E come funziona sul mercato Forex?

Tutto inizia con il commerciante al dettaglio…

I commercianti al dettaglio perdono denaro sul mercato Forex, o per lo meno la maggior parte di loro, specie quando si tratta del loro primo deposito. E se i commercianti perdono, chi guadagna? La risposta è semplice: le altre parti coinvolte stanno facendo soldi al posto loro. E di solito si tratta di grandi player.

I trader professionisti, infatti, giocano alla grande. In pratica, una competizione equa avverrebbe quando i commercianti al dettaglio facessero lo stesso dei commercianti professionisti. Solo così avrebbero una possibilità sul mercato Forex. Questo è il concetto alla base della VSA, una teoria dell’analisi del volume forex che mira a comprendere come si comportano i trader professionisti.

Si parte dal presupposto che i trader pro lascino impronte nei dati di volume che tradano e, di conseguenza, cosa succede se fossimo in grado di trovarli e leggerli? 

Le strategie della VSA

La VSA funziona in tutti i mercati. Se ci sono prezzo e volume, si può interpretare un mercato attraverso lo spread dei prezzi stessi. Il problema semmai è un altro: il volume è affidabile? Anche se non lo è, come nel caso del mercato Forex che oscilla sempre, può offrire ancora una visione di ciò che fanno i trader professionisti.

La VSA come strategia Forex di volume è complessa, ma una volta compresa è molto utile ai trader. Si parte da due concetti di base: nessuna domanda e nessuna pressione di vendita.

Quando il mercato sale ma il volume e gli spread diminuiscono (spread = range di una candela), non c’è domanda. Se non c’è richiesta, di conseguenza, il mercato alla fine cadrà. In questo caso è un mercato ribassista.

Questo meccanismo è opposto al classico indicatore di volume MT44, laddove VSA sembra molto più simile alle tecniche giapponesi a candela. Dopotutto, le tecniche giapponesi delle candele si occupano delle gamme di una candela (spread / ombre) e mostrano principalmente condizioni di inversione.

La VSA è una strategia interessante anche per un altro motivo. Ad esempio, se un mercato cade non significa che sia ribassista. Se la caduta arriva con uno spread e un volume inferiori, il mercato è in realtà rialzista e gli acquirenti entrano in silenzio. Quando ciò accade, si dice che non ci sia pressione di vendita sulla barra in basso. Quindi, il mercato è pronto a saltare.

Perché ciò accada, gli operatori cercano quanto segue:

  • Il volume è inferiore rispetto alle due candele precedenti
  • Gli spread si stanno restringendo
  • Il prezzo si chiude al di sotto della candela precedente
  • Il volume in calo insieme agli spread ristretti offre un indizio che il mercato si sta preparando a saltare

Potenti strategie di trading di volume come questa mostrano le condizioni ideali per entrare in un mercato. Proprio prima del breakout. Ovviamente, per nessuna richiesta sull’impostazione della barra in alto, le condizioni sono opposte.

Le-strategie-della-VSA

Le strategie dell’On Balance Volume (OBV)

L’indicatore On Balance Volume (OBV) è uno strumento cumulativo basato sul volume. In poche parole, è una linea. Tuttavia, questa linea è speciale per diversi motivi.

Innanzitutto, appare nella parte inferiore di un grafico, anche se non è un oscillatore. In secondo luogo, mostra la relazione tra il numero di transazioni e i movimenti dei prezzi. Mostra, quindi, il volume del mercato. Infine, gli operatori utilizzano questa linea per confermare le tendenze o, al contrario, per individuare inversioni.

Se l’indicatore OBV aumenta, comunque, la tendenza è rialzista. Quando scende, invece, anche il prezzo dovrebbe scendere. I trader pertanto guardano all’OBV per essere precisi quando prevedono il movimento di un titolo (nel caso dei trader forex, lo spostamento di una coppia di valute).

Il periodo dell’OBV può essere modificato. In effetti, il suo metodo di calcolo dipende proprio dal periodo considerato. Per mettere in prospettiva la potenza di questo indicatore del profilo del volume, bisogna considerare il suo calcolo. Se il prezzo di chiusura corrente è superiore a quello precedente, il volume corrente viene aggiunto all’OBV. Se è invariato, il volume rimane lo stesso e viene sottratto se la chiusura è inferiore.

A causa di queste caratteristiche, dunque, l’indicatore On Balance Volume rispecchia l’azione dei prezzi. Quindi, quando si forma una divergenza, è un potente segnale di inversione.


Fare Forex trading con l’indicatore di volume di Chaikin 

Forse il miglior indicatore di volume è l’indicatore Chaikin, creato da Marc Chaikin. È una combinazione tra il MACD e gli oscillatori del momento. Più precisamente, misura il momento della linea di accumulazione / distribuzione con il MACD. I trader lo usano per anticipare i cambiamenti nelle tendenze.

Quando lo slancio cambia, è il primo segnale che la tendenza sta vacillando. Pertanto, se i trader sanno in anticipo quando ciò accadrà, si posizioneranno di conseguenza.

L’indicatore del volume Chaikin utilizzato dai Trader Forex viaggia sia nel territorio positivo che in quello negativo. La strategia dell’indicatore del volume Forex è quella di acquistare o vendere quando passa da un territorio positivo a uno negativo o negativo a uno positivo. Le divergenze, dunque, funzionano anche con Chaikin.

Tuttavia, poiché abbiamo già mostrato come funziona una divergenza con un indicatore di volume Forex, ci concentreremo sulla strategia di attraversamento.

Quando applicato su un grafico, questo indicatore di volumi Forex è simile al prevedente ma totalmente diverso da un indicatore di volume offerto dalla piattaforma di trading MT4. Come spiegato in precedenza, l’idea è di comprare o vendere quando il Chaikin supera il livello zero.

Come filtrare i segnali dell’indicatore di volume Chaikin

La risposta arriva dall’aggiunta di ulteriori livelli. Come qualsiasi indicatore di volume Forex MT4, il Chaikin può essere modificato.

Per filtrare segnali falsi, gli operatori seguono diversi passaggi. Innanzitutto, definiscono l’area circostante il livello zero. Oppure, l’area di interesse. In secondo luogo, osservano quando l’oscillatore del volume esce da esso, individuando immediatamente la direzione del mercato. Alla fine, si considerano solo i segnali nella direzione dell’interruzione precedente, ignorando semplicemente il resto.

master-breakout-indicatore

In conclusione…

L’analisi e l’interpretazione del volume aprono le porte a varie opportunità. I trader cercano di farsi un’idea di ciò che fanno i professionisti. Ed è in questo caso che che entra in gioco il VSA. Il miglior indicatore di volume offerto dalla piattaforma di MT4 interpreta anche il tempo, non solo il prezzo. Ecco perché gli operatori utilizzano i TVS come spiegato in questo articolo.

Tuttavia, indipendentemente dall’indicatore del volume, per trovare i posti migliori per vendere o acquistare una coppia di valute la strategia è la stessa. Sebbene nessun indicatore dei volumi Forex mostri il volume totale, offre almeno un’idea al riguardo. Ecco perché i trader li usano con grande successo.

Non esiste una strategia migliore delle altre. I volumi sono relativi, soprattutto nel mercato Forex. Semmai, rappresentano una delle poche situazioni in cui i trader possono individuare una mossa prima che accada. Per essere chiari, l’azione sui prezzi racconta molto su una mossa futura. Quando l’azione dei prezzi rialzista arriva con il volume, gli operatori prestano attenzione. Quando il volume manca, tutti cercano di sbiadire la mossa.

Molti trader non usano affatto strategie di volume trading. Aggiungono semplicemente l’indicatore del volume MT4 su un grafico. E poi analizzano i picchi. Come tali, usano il volume come conferma della loro strategia. In altre parole, alcuni scambi vengono semplicemente scartati se non c’è volume, oppure, se il volume si trova su un percorso discendente.

D’altra parte, se il volume è in aumento, rinforza semplicemente un mercato. Tutti vogliono fare trading nella stessa direzione dei grandi player.


Un consiglio su un indicatore Forex 2020? Fai trading con il Master Break Out

L’indicatore semi automatico Master Break Out offre ai trader professionisti la possibilità di migliorare in modo significativo la propria esperienza di trading potenziando la piattaforma MetaTrader4. Ottieni l’accesso a eccellenti funzionalità aggiuntive e scopri i nostri grafici forex per iniziare a tradare oggi stesso!

Scopri come funziona il Master Break Out e cambia per sempre il tuo modo di fare trading! 


MichyDev Team

Sigue y Me gusta 🙂